Streghe, guaritrici e fattucchiere: Cagliari tra sciamanesimo, medicina e magia

“Cogas”, “hechizeras”, “bruxias”: in una parola streghe. Da sempre invocate per allontanare la morte, propiziare i raccolti e alleviare le sofferenze, le streghe erano depositarie di un antico sapere femminile tramandato da generazioni. Il potere del contatto terapeutico con gli spiriti dell’Aldilà a cui richiedere saggezza e protezione, la ricerca dei tesori nascosti, la profonda conoscenza delle proprietà benefiche delle erbe sono elementi distintivi della cultura sarda che ha sempre conservato un profondo legame tra sacro e profano e di cui la figura femminile è sempre stata il perfetto tramite. Ma chi erano le streghe e perché furono perseguitate dalla Chiesa e dalla società?

INFO

Sabato 27 Ottobre

Ore 18.00

1 ora e 30 minuti

€6 euro adulti.

bimbi sotto i 10 anni gratis.

LUOGO D’INCONTRO

Piazza Arsenale (fronte Cittadella dei Musei). 

PRENOTA

Tramite telefono, sms o whatsapp al 348.5223897. Ricorda di indicare il tuo nome e il numero dei partecipanti

La prenotazione è obbligatoria!

DETTAGLI

Difficoltà: facile prevalentemente su rettilinei con tratti di scale e lievi pendenze.
Il percorso si svolge totalmente in esterna.

Quartieri Castello e Villanova. Torri, mura spagnole, piazze, chiese, Cattedrale.

Sono ammessi cani di piccola e media taglia tenuti al guinzaglio.

Escursione garantita anche in caso di lievi piogge.
Parcheggio gratuito in V.le Buoncammino e a pagamento lungo V.le Regina Margherita e Via Ubaldo Badas

Tour collegati